Le occupazioni permanenti o temporanee di suolo, soprassuolo e sottosuolo appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile della Provincia, comportino o meno la costruzione di manufatti, sono soggette a concessione, autorizzazione e nulla-osta.

Il rilascio di tali provvedimenti, costituenti titolo per l'occupazione, è subordinato all'attivazione, allo sviluppo e alla conclusione del relativo procedimento amministrativo in tutte le sue fasi, secondo i principi generali previsti in materia, la legge 7 agosto 1990 n. 241, le disposizioni del Codice della Strada (D.Lgs. 285/1992) e il relativo Regolamento (D.P.R. 495/1992). La Provincia in attuazione della normativa citata ha approvato uno specifico Regolamento del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche provinciali.